PERCORSI

Serie composta da sei quadri fotografici con inserti ad inchiostro calcografico pigmentato.

Ogni fotografia, virata in bianco e nero in post produzione e stampata a plotter, presenta una base di miscela d’inchiostro
calcografico nero e trasparente con cui è stata cosparsa l’intera stampa; successivamente, con inchiostro calcografico
di diversi colori, ho preso in considerazione solo alcune parti dell’immagine cercando di risaltarne i particolari.

I colori idealizzano il percorso che, dalle cucine, porta alla sala da pranzo identificandone i punti fondamentali dove l’occhio posa lo sguardo.

In questo caso l’occhio della servitù che, intraprendendo questo percorso per soddisfare il palato dei loro signori,
attraversa quei cortili, quei corridoi e quelle stanze fino a giungere alla sala da pranzo, meta principale di tutti i
banchetti e feste del castello.

Le incisioni, inserite sulle foto-stampe, tirate a mano in copia unica su carta da zucchero bianca, vogliono rappresentare momenti di vita del proprietario del castello, Pietro dal Verme, morto avvelenato nel 1485 per mano di Chiara Sforza, sua seconda moglie.

Si insinua che ella abbia ucciso il marito sciogliendo del veleno nella colazione.

Due temi riguardanti entrambi il cibo, ma visto in circostanze e storie differenti.